Carrello - 0 oggetti

Non hai articoli nel carrello.

Ruby-Zoisite (Anyolite)

Ruby-Zoisite (Anyolite)Quando nel 1949 Tom Blevins scoprì gli enormi giacimenti di Rubino che si trovano nella regione di Longido (nord est della Tanzania, ai piedi del Kilimangiaro) pensò sicuramente di aver fatto la scoperta del secolo e probabilmente si convinse di essere stato baciato dalla fortuna.
Ma, purtroppo per il nostro esploratore, la qualità del Rubino estratto si rivelò presto al disotto delle aspettative: di colore opaco e sempre imprigionato in una matrice di colore verde che fu classificata come Zoisite.
Svanita la possibilità di sfruttare il Rubino di questi giacimenti si pensò presto ad una soluzione alternativa per sfruttare commercialmente questo minerale così insolito e variopinto. La grande disponibilità lo rese presto un'ottima base per la realizzazione di sculture ed oggetti - anche di grandi dimensioni - a costi relativamente contenuti.
In campo mineralogico gli si attribuì il nome Anyolite da "anyoli" che nella lingua dei Masai indica il colore verde, prevale tuttavia la fama del suo nome commerciale che è Rubi-Zoisite.
I due elementi hanno un diverso grado di durezza che passa dal 6,5 per la Zoisite al 9 per il Rubino.
Ancora oggi la regione di Longido rimane la sola in cui viene estratta la Ruby-Zoisite
x